La guerra dei 37 nipoti di Sordi. Verdone: “Non ho preso un soldo”

Commedia all’italiana - L’attore: “Mi pento di essermi accollato questa rogna”
La guerra dei 37 nipoti di Sordi. Verdone: “Non ho preso un soldo”

“Ci sono momenti in cui mi pento per essermi accollato quest’incarico, volevo solo rendere omaggio alla memoria di Alberto Sordi, attuare il suo sogno, cioè aprire la porta del cinema a giovani attori privi di mezzi”. Carlo Verdone è desolato e triste per essere finito nel tritacarne di una guerra dinastica sulla memoria e sull’eredità […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.