“La guerra a Tripoli? Napolitano decisivo”

L’ex ministro degli Esteri: “Nel 2011 il presidente della Repubblica disse che non potevamo tirarci indietro”
“La guerra a Tripoli? Napolitano decisivo”

“Il parere dell’allora presidente della Repubblica Giorgio Napolitano contò parecchio nella scelta dell’Italia di partecipare alla missione in Libia, sotto l’egida dell’Onu e della Nato. In sede di Consiglio supremo di difesa, che lui stesso presiedeva come capo delle Forze armate, la sua opinione era la più importante”. L’ex ministro degli Esteri dell’ultimo governo Berlusconi, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.