La Francia retrograda e il manifesto sessista

Choc - Un fatto di cronaca sfruttato per pubblicità. Il femminicidio non è reato
La Francia retrograda e il manifesto sessista

Il manifesto mostra una giovane donna legata mani e piedi di traverso sui binari ferroviari. Di lontano si vede una vecchia locomotiva a vapore che si avvicina piano ma ineluttabilmente: “Con il Tgv lei avrebbe sofferto meno”. È un’altra trovata di dubbio gusto di Robert Ménard, il sindaco di Bézier, apparentato con il Front National, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.