La fortuna di Diabolik: Eva? No, le sue misure

La fortuna di Diabolik: Eva? No, le sue misure

Ma quale re del crimine, ma quale vita spericolata, ma quale liaison dangereuse: quello che conta di Diabolik sono le dimensioni – quegli 11 centimetri e mezzo per 17 circa, che negli anni Sessanta rivoluzionarono il formato degli albi di fumetti, rendendoli piccoli e tascabili. Fu la sua creatrice, Angela Giussani, a imporre le nuove […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.