» Politica
giovedì 26/05/2016

La finzione riciclata e il dada magliarismo

La finzione riciclata e il dada magliarismo

Sullo sfondo il gazometro di Ostiense e una manciata di ragazzetti ipotizzabili creativi comunque millenials; davanti, Roberto Giachetti avvolto da una fotografia livido-lirica tipo Jeeg Robot. Faccia ispirata: “Ora tocca a te, il tuo voto è la linfa del cambiamento, la lettera d’amore a una città abbandonata”, che non sarebbe parso vero nemmeno a un […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Politica

De Luca caccia il politico “scrittore”. Ai suoi alleati non piaceva il libro

Politica

Roma, nella giunta Giachetti c’è già conflitto d’interessi

“Votavo B. e ora Di Maio mi candida in Basilicata”
Politica
L’intervista

“Votavo B. e ora Di Maio mi candida in Basilicata”

di
La leghista con la pistola non ama le critiche
Politica
Il personaggio

La leghista con la pistola non ama le critiche

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×