La faida delle donne di ’ndrangheta: “Vendicate Salvatore”

La faida delle donne di ’ndrangheta: “Vendicate Salvatore”

“Gli devono scassare la pancia… gli deve venire un tumore… deve campare venti giorni… deve morire. Mpransumatelo viato (incastratelo subito, ndr)”. A parlare è Rosa Inzillo, una delle sette persone arrestate ieri dalla Dda di Catanzaro nell’ambito dell’inchiesta “Black Windows” che sta facendo luce sulla faida delle Preserre, nel Vibonese. Una faida dove, stando all’indagine […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.