La dottoressa accusa: “Violentata anche dalle istituzioni”

La dottoressa accusa: “Violentata anche  dalle istituzioni”

“Io sono stata violentata anche da voi”. La dottoressa stuprata durante il turno notturno in guardia medica a Trecastagni, in provincia di Catania, imputa la responsabilità della violenza subita allo Stato, colpevole di abbandonare a se stessi i suoi medici. “La solidarietà espressa dai colleghi è la più sincera che ci possa essere, perché siete […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.