La diga olandese regge. Wilders non sfonda la Ue

Affluenza oltre l’81%. Il premier Rutte conquista la maggioranza. Schiaffo al leader xenofobo
La diga olandese regge. Wilders non sfonda la Ue

Con buona pace di Salvini il suo amico xenofobo al quale ha augurato una vittoria sfavillante è stato impallinato dagli elettori olandesi: Geert Wilders è infatti il grande sconfitto delle elezioni legislative. L’Europa tira un sospiro di sollievo: il primo test sulla ventilata avanzata del populismo e dell’estrema destra è stato positivo. È un brutto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.