“La cultura è morta. A dare risposte è rimasta la merda”

Gabriele Lavia - “Capire non è affatto la cosa migliore. L’arte può dare soltanto enigmi”
“La cultura è morta. A dare risposte è rimasta la merda”

Tra il manifesto e lo specchio c’è anche la valigia dell’attore. Gabriele Lavia la chiama “baule” e giura che al suo interno si celi un ingiallito fax di Strehler: “Me lo spedì un mese prima di morire. ‘Il nostro affetto – mi scrive Giorgio – è antico e intatto’”. A 74 anni, in un camerino […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.