» Economia
martedì 05/07/2016

La crisi del settore

La crisi del settore

Azionisti Le azioni delle banche italiane quest’anno hanno già subito perdite medie di oltre il 50%. A pesare è, tra l’altro, il fatto che in caso di bail-in gli azionisti sono i primi a essere coinvolti, con la riduzione o l’azzeramento del valore dei titoli. Un caso remoto per le banche solide, meno per il […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Economia

Piccoli rispamiatori tosati, ma solo un po’: l’offerta dell’Ue che Roma tenta di rifiutare

Commenti

La classe dirigente non c’è. E forse non ci sarà più

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×