La Corte dei Conti accusa: “I grandi evasori al sicuro”

Controlli al palo - L’anagrafe dei rapporti finanziari inutilizzata da 26 anni e il governo Renzi ha abolito le liste selettive dei sospetti su cui indagare
La Corte dei Conti accusa: “I grandi evasori al sicuro”

Doveva essere uno dei principali strumenti messi a disposizione degli 007 del fisco per la caccia ai grandi evasori. Ma l’archivio dei rapporti finanziari intrattenuti da società e persone fisiche con gli intermediari come banche, poste, società di gestione del risparmio, costola dell’anagrafe tributaria, dal 1991 non è mai decollata. Anzi secondo l’accusa messa nero […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.