La consulta e quel rinvio che non serve mai

La consulta e quel rinvio che non serve mai

Circola nei media l’ipotesi che la Corte costituzionale, chiamata il 4 ottobre a vagliare la legittimità dell’Italicum, rinvii udienza e decisione a dopo il referendum. Le ragioni sarebbero due: a) non tutte le rimessioni provenienti dai vari tribunali potranno essere esaminate a quella data; b) sarebbe meglio conoscere l’esito della consultazione referendaria. Sono considerazioni da […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.