“La classe dirigente italiana ha tassi di devianza più alti”

Il presidente dell’Anm,Pier Camillo Davigo, non s’è evidentemente spaventato per le polemiche scoppiate sulla frase consegnata al Corriere (uno dei suoi cavalli di battaglia degli ultimi anni, peraltro): “I politici non hanno smesso di rubare, hanno smesso di vergognarsi”. Ieri sera, intervistato su Raidue, ha allargato il tiro: “La classe dirigente italiana, e non parlo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.