La cellula, l’imam e la maxirete jihadista tra Belgio e Marocco

Barcellona - La polizia continua a cercare Younes, il principale indiziato dell’attentato sulla Rambla. Ripoll sotto assedio
La cellula, l’imam e la maxirete jihadista tra Belgio e Marocco

Quattro detenuti, cinque morti, tre dispersi, due dei quali potrebbero però trovarsi sotto le macerie della villetta esplosa ad Alcanar. A quattro giorni dall’attentato che ha riportato il terrore nel cuore dell’Europa, con la morte di 14 persone – è di ieri la notizia che Julian, il bambino australiano che sembrava essere stato ritrovato in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.