La caduta degli dei: tutta colpa di Platone

Il flop di Messi, Neymar e CR7 è filosofico: “È il gioco che fa il giocatore, non il contrario”
La caduta degli dei: tutta colpa di Platone

Quando gli dei cadono è colpa del pensiero. Una storia ultramillenaria. E che si è ripetuta pure sui campi di Russia 2018. Una sequenza micidiale. Fuori Messi, Neymar e Cristiano Ronaldo, quasi come tre religioni monoteiste. Argentina, Brasile e il più modesto Portogallo. Ma il calcio è non mai monistico, non può mai essere il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.