La caccia disperatissima all’errore grillino

Sport nazionale. Dal figlio della Raggi al Di Maio mediorientale: tutto diventa scandalo

Due sono le narrazioni, poveri noi, che tengono banco in quest’estate-intercapedine. Una è il referendum di ottobre (novembre?), che da “madre di tutte le battaglie” si sta trasformando nella cugina di tutte le scemenze; l’altra è l’attesa al varco dei grillini. Se la prima è un po’ stracca, infiacchita dalla sconfitta del Partito della Nazione […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.