La Buona Scuola bis è peggio della prima

Precariato, supplenze, mancanza di fondi, demotivazione, lo scollamento del mondo del lavoro: anche per il nuovo anno scolastico le premesse della riforma sono negative
La Buona Scuola bis è peggio della prima

Le novità saranno l’alternanza scuola-lavoro che partirà a regime e l’avvio della fase transitoria degli adempimenti sui vaccini. A garantire il rispetto delle tradizioni, invece, penserà l’endemico problema dei posti vacanti – 15 mila secondo i radar dei sindacati – in particolare per quanto riguarda il sostegno nelle regioni del Nord. Nonostante le intenzioni della […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.