La “badante” di B. vuol risarcire le ragazze

Ruby Ter - La fedelissima di Silvio (imputata) tratta la “pace” con le tre fuggite dalle “cene eleganti”
La “badante” di B. vuol risarcire le ragazze

Stop al processo Ruby 3, fino al 14 novembre: per dare tempo a un’imputata, la senatrice di Forza Italia Mariarosaria Rossi, fedelissima di Silvio Berlusconi, di trattare un risarcimento con le tre ragazze che si sono costituite parte civile nel procedimento. Le tre sono Imane Fadil, Chiara Danese e Ambra Battilana. Invitate alle “cene eleganti” […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.