Killer e giustiziere nella tranquilla e verde Modena

Si può usare il mezzo del Male per il fine della Giustizia? L’atavico dilemma filosofico, ma non giuridico, è il perno di un curioso giallo ambientato a Modena: “Correre senza malinconia, in una serata segnata da un vento caldo e asciutto. Per una volta Modena si ritrovava con un’idea di panorama, le solite brume erano […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.