Katerina, cioè la fine della sinistra (e di Tsipras)

Dirigente nazionale di Syriza, vice-assessore in Attica. Dopo “l’accordo” con la Troika lascia il partito e perde il posto
Katerina, cioè la fine della sinistra (e di Tsipras)

Katerina, 50 anni, è sempre stata una donna dinamica. Lei e il marito hanno a lungo militato a sinistra: movimenti giovanili, sindacati, partiti. Ha studiato matematica, è stata attrice, si è specializzata nell’educazione dei bambini disabili, prima di essere assunta dalla scuola pubblica nel 2010. Membro del comitato centrale di Syriza, lavorava col leader dell’ala […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.