Kapustkiy, chi è l’hacker buono che ha bucato il sito del governo

Il 17enne ha copiato il database di una piattaforma della Pa
Kapustkiy, chi è l’hacker buono che ha bucato il sito del governo

“Guarda, lo hanno fixato”: Kapustkiy è felice quando si accorge che il sito che ha hackerato è stato aggiustato. Mostra l’email che ha ricevuto dal direttore del servizio per lo sviluppo dell’innovazione del dipartimento italiano della funzione pubblica. “Caro amministratore – gli aveva scritto Kapuskiy – vedo che il sito mobilita.gov è tornato in funzione. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.