Jp Morgan amica di Renzi caccia l’ad Viola da Mps

Quel pranzo del 6 luglio - L’ad costretto a cedere al pressing della banca americana che aveva ottenuto il via libera in un incontro a Palazzo Chigi
Jp Morgan amica di Renzi caccia l’ad Viola da Mps

Fabrizio Viola ha lasciato ieri la guida del Monte dei Paschi di Siena. Un comunicato emesso al termine della riunione del consiglio d’amministrazione informa che la banca e l’amministratore delegato “hanno convenuto sull’opportunità di un avvicendamento al vertice”. Leggendo la nota con attenzione gli addetti ai lavori evincono che Viola è stato fatto fuori, anche […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.