Ius soli e tortura: tanti tweet, zero leggi e l’attesa continua

Nonostante le promesse di parlamentari e ministri (e dello stesso Renzi) le norme di civiltà aspettate da anni sono abbandonate tra Camera e Senato. L’Italia accumula un ritardo storico
Ius soli e tortura: tanti tweet, zero leggi e l’attesa continua

Sono passati 510 giorni dall’approvazione alla Camera della legge sullo ius soli. Il testo è ancora fermo lì, incagliato nella commissione Affari costituzionali del Senato, in attesa di essere trasmesso all’Aula. Sono 25 anni e 1 mese che i figli di stranieri nati in Italia aspettano di essere riconosciuti dal Paese in cui sono venuti […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.