“Italia paese di merda, da voi si entra e si esce quando si vuole”

Tunisino condannato per vilipendio
“Italia paese di merda, da voi si entra e si esce quando si vuole”

Un giorno di dicembre del 2015. Una via dell’hinterland, nel comune di Corsico a sud di Milano. La pattuglia delle forze dell’ordine è alle prese con la routine dei controlli sulla sicurezza. L’auto che accosta. Un uomo viene fermato. Si tratta di A.S., un tunisino di 29 anni che vive nel capoluogo lombardo da molto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.