“Italia di tutti” o “Liberi e uguali”. Addio “sinistra”

“Italia di tutti” o “Liberi e uguali”. Addio “sinistra”

Alla “Cosa” che sarà guidata da Pietro Grasso mancano ancora nome e simbolo. Non è detto che saranno annunciati entrambi domani, nel giorno del battesimo della lista di sinistra all’Atlantico di Roma. Ormai però il cerchio si stringe. Non ci sarà la parola “sinistra”. La grande favorita fino a ieri era la formula “Liberi e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.