Isis, l’aspirante kamikaze che picchiava la donna incinta

Arrestato Nabil Benhamir, marocchino di 39 anni: “Sono stato chiamato”. Il giudice: “Era pronto a fare un attentato in Italia”
Isis, l’aspirante kamikaze che picchiava la donna incinta

Stava in galera con l’accusa di maltrattamenti, ma quello, per lui, era solo un particolare. Ciò che aspettava , in realtà, era una chiamata per capire come, dove, quando. Poi sarebbe stato pronto. Senza dubbi, senza paura. Pronto a colpire in Italia. E farlo nel nome e per conto del Califfato nero di Daesh. Nabil […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.