Iraq al voto, bassa affluenza e rigurgiti dell’Isis

L’ombra dell’Iran - L’ayatollah Khamenei punta sull’ex primo ministro Maliki, per l’attuale premier Abadi è un referendum
Iraq al voto, bassa affluenza e rigurgiti dell’Isis

Gli iracheni sono tornati a votare per eleggere il Parlamento. È la prima volta da quando il Paese ha dichiarato la vittoria sullo Stato Islamico, l’Isis, alla fine del 2017 con la riconquista di Mosul, la seconda città più importante. Proprio a Mosul, ancora piena di macerie, i manifesti elettorali si alternano a quelli in […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora


entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora

© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.