Insulti e svastica: oltraggiata la lapide per la scorta di Moro

Insulti e svastica: oltraggiata la lapide per la scorta di Moro

“A morte le guardie”. È questa la scritta oltraggiosa comparsa martedì notte sulla lapide commemorativa della strage di via Fani, in cui persero la vita il maresciallo dei carabinieri Oreste Leonardi e i poliziotti Giulio Rivera, Francesco Zizzi e Raffaele Iozzino, impiegati nella scorta di Aldo Moro in quel 16 marzo 1978. La scritta, accompagnata […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.