Insoddisfatti, precari e tartassati: l’esercito dei (finti) autonomi

L’analisi del mondo dei freelance: tasse alte, guadagni tra i 10 mila e i 30 mila euro l’anno. E spesso sono finti autonomi

Istruiti e spesso soddisfatti della propria attività, tuttavia poco gratificati a causa di scarsi guadagni e tasse alte, oltre che del tutto invisibili al sistema di welfare pubblico. I lavoratori autonomi italiani si sono auto-scattati una foto, rispondendo a un questionario lanciato, in un progetto europeo, dall’associazione Acta, che rappresenta i freelance. I quasi mille […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.