Inquinamento in Lucania: l’Eni chiede di patteggiare

Oro nero - Il Centro Oli di Viggiano (Pz) fu chiuso dopo lo sversamento di 400 tonnellate di petrolio. La Regione lo riapre, tra mille polemiche
Inquinamento in Lucania: l’Eni chiede di patteggiare

Eni chiede di patteggiare. Dopo aver ammesso lo sversamento nel sottosuolo di oltre 400 tonnellate di greggio proveniente dal Centro Oli di Viggiano (Pz), i legali della compagnia petrolifera avrebbero proposto ai pm della procura di Potenza un patteggiamento. L’incontro sarebbe avvenuto qualche giorno prima di Ferragosto e, secondo quanto riportato dal Quotidiano del Sud […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.