Inps, il governo protegge il direttore nemico di Boeri

Dopo mesi di tensioni, l’economista ha chiesto di cacciare l’indagato Cioffi che era pronto a dimettersi. Ma il ministro Poletti lo lascia al suo posto per logorare lo scomodo presidente
Inps, il governo protegge il direttore nemico di Boeri

L’inchiesta del Fatto e le ispezioni a scoppio ritardato sui furbetti della Cassa integrazione e dei prepensionamenti nell’editoria stanno mettendo in fibrillazione i vertici dell’Inps, mentre aumenta il nervosismo al ministero del Lavoro su come gestire un affaire che potrebbe coinvolgere responsabilità politiche e amministrative. E tra le due figure apicali dell’istituto di previdenza, il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.