“Infarto”, ma con lividi: medici del carcere indagati

La moglie del detenuto morto a Santo Stefano: “Labbro spaccato, macchie di sangue: voglio capire”
“Infarto”, ma con lividi: medici del carcere indagati

L’ultima volta che sua moglie lo ha visto è stato il giorno prima di Natale nel carcere di Fuorni-Salerno, dove Alessandro Landi, 36 anni, era rinchiuso da poco più di tre mesi per spaccio di droga. Poi, due giorni fa, la visita dei carabinieri che invitano la donna a contattare la segreteria detenuti e la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.