Indagini, Servizi, polizie: il governo divide i magistrati

Investigatori obbligati a riferire ai superiori: Davigo non vede rischi, Spataro corre ai ripari
Indagini, Servizi, polizie: il governo divide i magistrati

Mentre il nuovo governo tenta di partire, c’è una norma già approvata che rischia di pesare sui futuri rapporti tra politica e magistratura. È quella che impegna la polizia giudiziaria che lavora per le Procure a informare i superiori gerarchici delle indagini in corso. La norma, contenuta nel decreto legislativo del 19 agosto 2016, entrerà […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.