Incidente ferroviario, la Procura: “Violate le norme di sicurezza”

Incidente ferroviario, la Procura: “Violate le norme di sicurezza”

Nuova svolta nell’inchiesta per l’incidente ferroviario sul tratto Corato-Andria, che il 12 luglio scorso provocò la morte di 23 persone. Per la Procura di Trani non c’era alcun sistema di sicurezza tecnicamente valido. Secondo i pm, infatti, il “blocco telefonico” esistente sulla linea, in base al quale i capistazione si scambiano dispacci per segnalare la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.