Inchiesta Sanità: Angelucci, il giudice e le tette dell’amica

I rapporti tra il deputato-editore, un dirigente Asl che voleva far assumere le fidanzate dei figli e un alto magistrato che voleva il rimborso di un intervento al seno per una signora brasiliana
Inchiesta Sanità: Angelucci, il giudice e le tette dell’amica

Un giudice in pensione, un dirigente di una Asl romana e un deputato. Sono alcuni dei protagonisti di un’inchiesta su appalti truccati, mazzette e scambi di favori. Il parlamentare coinvolto nell’inchiesta della Procura di Roma – che ieri ha portato a 9 arresti (tre in carcere e sei ai domiciliari) – è il forzista e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.