Inchiesta Lava-Jato, arrestato Palocci l’italiano ministro di Lula e Rousseff

Nel 2005 era stato coinvolto nel caso Mensalao

L’ex ministro dei governi Lula e Rousseff, Antonio Palocci, è stato arrestato ieri a San Paolo nell’ambito dell’inchiesta Lava-Jato (Autolavaggio) sui fondi neri Petrobras. Palocci, di origine italiana, è stato ministro delle Finanze dal 2003 al 2006 dell’ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva e della Casa civile nel 2011 durante il primo mandato di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.