Inchiesta Consip e corruzione: liberato Romeo

Riesame - L’imprenditore lascia i domiciliari in attesa del processo per i presunti 100 mila euro a un manager della centrale acquisti
Inchiesta Consip e corruzione: liberato Romeo

L’imputato di corruzione Alfredo Romeo torna libero. Le accuse restano, incartate in un incidente probatorio che blinda le dichiarazioni del dirigente Consip Marco Gasparri, per quelle era stato arrestato, 100.000 euro di mazzette per notizie sui bandi, entrambi già rinviati a giudizio (prima udienza il 19 ottobre). Ma Romeo ha buone ragioni per tornare a […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.