In tenda con la paura: del sisma, del gelo e di essere dimenticati

Amatrice - La scossa più violenta di ieri ha svegliato tutti, ma il nemico ora è il termometro
In tenda con la paura: del sisma, del gelo e di essere dimenticati

La sveglia ieri è arrivata presto. Alle 3.34. Ed è arrivata nel modo peggiore: una scossa di terremoto con epicentro Norcia ha fatto rivivere ancora una volta il dramma della notte del 24 agosto, quando Amatrice è stata scaraventata al suolo. E così, nelle 45 tende del campo Roma, alle spalle della scuola Capranica, ieri […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.