In Sicilia, si sa, il Viceré sta sempre sopra al Re

Poteri - Miccichè vuole alzare gli stipendi all’Ars, l’assessore si dimette, Musumeci fischietta
In Sicilia, si sa, il Viceré sta sempre sopra al Re

È la gatta sul tetto che scotta, Vincenzo Figuccia, assessore in fuga dalla giunta di governo di Nello Musumeci in Sicilia. C’è da decidere sui soldi dovuti ai burocrati del mandarinato dell’Ars, ovvero il parlamento siciliano, e sul tetto dei 240.000 euro salta la santa pace. Gianfranco Miccichè – presidente dell’assemblea – sceglie di dare […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.