In dubio pro Renzi

I garantisti de noantri hanno già deciso che il capitano del Noe Gianpaolo Scafarto, indagato quattro giorni fa per un errore e un’omissione nell’informativa sull’inchiesta Consip ritenuti due falsi dolosi dalla Procura di Roma, è colpevole (mentre tutti gli indagati di Consip sono innocenti). Il capitano, al quarto giorno d’indagine, è già “un impostore” che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.