In cella 5 anarchici “Bombe, attentati e pacchi esplosivi”

Indagine a Torino - Dalle azioni contro Cofferati nel 2003 all’agguato contro Adinolfi (Ansaldo) nel 2012. Le prove: il Dna e un interruttore

I plichi bomba a Sergio Cofferati, Sergio Chiamparino e al giornalista Beppe Fossati. Le bombe, tra le altre, ai Ris, ai carabinieri di Fossano (Cuneo) e nel quartiere Crocetta di Torino. Ma anche l’attentato a Roberto Adinolfi, il manager di Ansaldo Nucleare gambizzato a Genova nel 2012. Dietro a molti dei più recenti attentati terroristici […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.