Imbarazzo e dolore, il giorno più nero del governo

Imbarazzo e dolore, il giorno più nero del governo

Tocca a Paolo Gentiloni, ministro degli Esteri, dare la notizia che gli italiani morti nell’attentato a Dacca sono nove. Mentre di un decimo non si hanno notizie. E lo fa solo nel primo pomeriggio, davanti alle telecamere tv, che stazionano sotto al ministero. La nota con i nomi è affidata alla Farnesina. Per il governo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.