Il vento del nord che soffia da Torino

Non è un estremista Franzo Grande Stevens. È stato l’avvocato dell’Avvocato, dell’Aga Khan e di Michele Ferrero, per cui escogitò raffinatissime alchimie giuridiche a tutela dei brevetti dei Mon Chéri e delle altre dolci invenzioni della fabbrica di Alba. Ha servito, con la sua intelligenza, il meglio (mai il peggio) del capitalismo italiano, è stato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.