Questa volta nessuno ha tentato di impedirne la messa in onda. Ma anche la puntata di Report in tv questa sera – dopo quella su Eni e gli affari intorno a l’Unità, quasi incappata nella censura, l’altra su cui incombeva la querela di Roberto Benigni, e le polemiche sui vaccini – è stata fonte di preoccupazione per qualcuno.

La puntata condotta da Sigfrido Ranucci la vedremo tutti e con un’inchiesta di Giovanna Boursier si occuperà dello scandalo del Sole 24Ore: l’indagine della procura per “falso in bilancio, falsificazione delle copie sia digitali che cartacee che, invece di andare in edicola, prendevano la strada del macero”. Per questo sono indagati l’ex direttore del quotidiano di Confindustria, Roberto Napoletano, l’ex amministratore delegato Donatella Treu e l’ex Presidente, cavalier Benito Benedini.

Sentito dalla giornalista, il presidente di Confindustria (proprietaria del quotidiano, ndr), Vincenzo Boccia, si dice ancora fiducioso che “Napoletano possa dimostrare che non ha fatto niente”.

Tutto questo mentre “sui quotidiani escono anche le spese personali di Napoletano addebitate a Il Sole” racconta il servizio di Report e “l’assunzione di Raffaella Votino, sorella di Isabella, portavoce di Maroni nella struttura di Ticket 24 che fa parte di 24 Ore Cultura con un contratto di 6 mesi che poi diventa di un anno per un importo di 167mila euro”. La Votino ha già risposto a Report che “ha un contratto per 60mila euro e che va a lavorare tutti i giorni”.

Ma “resta un grosso danno di immagine causato a Confindustria” come spiegherà in studio il conduttore Ranucci.

Sarà per questo che “mentre per anni, i vertici non si sono accorti di nulla, neppure quelli che facevano parte del board del sole, si sono invece preoccupati preventivamente della puntata di Report”, spiega il giornalista.

Infatti “la direttrice generale Marcella Panucci, prima della messa in onda ha scritto un documento interno, una sorta di manuale delle istruzioni su come rispondere, in caso di domande sulle responsabilità di Confindustria”.

“E si risponde da sola – conclude Ranucci – che non hanno responsabilità”. Il documento con domande e risposte sarà sul sito di Report da questa sera.