Il “triangolo della morte”

L’insediamento del polo petrolchimico occupa non meno di 20 chilometri di costa, da Augusta a Melilli fino all’uscita di Siracusa Nord. L’attività produttiva, insediata alla fine degli anni ‘50, ruota intorno alla raffinazione del petrolio. Del complesso industriale nato in quel periodo, restano tutt’oggi in attività la raffineria Esso, la Sasol, la centale termoelettrica Tifeo, la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.