Il tesoretto “straniero”

Il conto della spesa – di soldi pubblici – che il governo stanzia per ottenere il voto degli italiani all’estero va aggiornato. Oltre ai circa 160 milioni di euro tra finanziamenti per la cultura e la lingua italiana (circa 155 milioni) e fondi per le assunzioni nelle ambasciate e nei consolati fuori dalla filiera diplomatica, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.