Il Tar dà ragione alla Puglia: fermato l’espianto degli ulivi

I giudici intervengono mentre stavano per essere tolti gli ultimi 30 alberi per far spazio al gasdotto. Ora dovranno stabilire se i permessi del ministero sono validi
Il Tar dà ragione alla Puglia: fermato l’espianto degli ulivi

Mancavano ancora 30 ulivi da espiantare quando ieri, il Tar del Lazio, ha bloccato i lavori di preparazione del cantiere della Tap, la Trans – Adriatic Pipeline (il gasdotto che andrà dal Mar Caspio alla Puglia) accogliendo la richiesta di sospensiva presentata della Regione Puglia. L’atto impugnato è la nota del ministero che, a fine […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.