Il supermarket delle sentenze, vendute per 500 euro

Il supermarket delle sentenze, vendute per 500 euro

Da cinquecento a mille euro. Secondo i magistrati di Bari, era il costo pagato a pubblici ufficiali corrotti per ottenere decisioni favorevoli da parte delle commissioni tributarie provinciali di Foggia e regionali. Per gli investigatori era un sistema fraudolento, “nell’ambito del quale si sono verificati 52 episodi corruttivi in relazione a contenzioni proposti da 40 […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.