Il sogno russo: “Senza Putin”

Retate nelle scuole, agenti pronti a sparare sui manifestanti, sciopero dei camionisti e in tutto il paese torna lo slogan delle proteste del 2011 contro lo “zar”
Il sogno russo: “Senza Putin”

ANizhnij Novgorod la polizia rastrella le scuole e porta via gli studenti con l’accusa che avrebbero partecipato alla manifestazione di domenica 26 marzo”. La denuncia arriva da Igor Kaliapin, confondatore del Comitato russo contro la tortura. Kaliapin vive a Nizhnij Novgorod, la terza città del Paese, ha offerto assistenza legale ai minori che sono stati […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.