Il sindaco leghista rifiuta l’unione gay. Tocca all’assessore

Il sindaco leghista rifiuta l’unione gay. Tocca all’assessore

Il sindaco si rifiuta di celebrare l’Unione civile e così è dovuto intervenire l’assessore. Località Prevalle, nel Bresciano: il primo cittadino leghista, Amilcare Ziglioli, si dichiara contrario a unire civilmente due 40enni del paese. “Fosse per me – ha detto – il matrimonio gay non si farebbe”. A celebrare le nozze, ieri, l’assessore Desiree Maccarinelli. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.